Tratto da e Photo Credit GenitronSviluppo.com.

Rødovre è un comune della Danimarca alla ricerca di una nuova architettura residenziale, e, dopo aver indetto un concorso, ha riconosciuto la vincita dello studio di architettura MVRDV con il loro Sky Village. Una sorta di torre da 116 m, in cui si troveranno, oltre alle abitazioni, negozi di vendita al dettaglio, uffici, un hotel e, davanti all’edificio, una piazza ed un parco pubblico. Il concetto dello Sky Village è basato su una griglia flessibile di “scatole”, o di “pixel”, di 7,8 × 7,8 m ciascuno e disposti intorno all’asse centrale della costruzione.

Lo Sky Village di Rødovre è stato progettato con caratteristiche di sostenibilità e risparmio energetico, come, ad esempio, l’esistenza di un circuito di riciclo delle acque grigie, l’utilizzo del 40% di cemento armato riciclato nella fondazione, oltre che dispositivi e impianti di autoproduzione di energia. La parte inferiore di Sky Village è sottile per fare spazio alla piazza, ai negozi al dettaglio e ai ristoranti, mentre la parte sporgente del grattacielo è dedicata agli appartamenti. La parte superiore del palazzo, invece, è riservata all’hotel dove gli ospiti godono di un’ottima vista del centro di Copenaghen.

Perché l’edificio è costruito in scatole?

Perché così può essere modificato, in modo da poter essere replicato ed essere sempre conforme al mercato e alle realtà economiche in un mercato in continua transizione. Le griglie, di dimensioni di 7,8 x 7,8 m, realizzano una struttura dell’edificio funzionale ad essere un piccolo alloggio o un piccolo ufficio. Le unità, o “pixel”, possono anche essere unite per formare grandi spazi ed ospitare grandi appartamenti, camere d’albergo o uffici più ampi. Una struttura che promette sostenibilità sotto diversi punti di vista, quindi. La forma del volume minimizza l’impatto delle ombre sulle case circostanti, senza, però, bloccare il passaggio al livello del suolo. Lo Sky Village realizza una superficie utile di 21.688 mq, di cui fornirà 970 mq al commercio al dettaglio, 15.800 mq ad uso ufficio, 3.650 mq all’edilizia abitativa, 2.000 mq all’albergo, con, infine, un seminterrato di 13.600 mq contenente parcheggio e deposito.